Liturgia

 
 
“Io sono la vite, voi i tralci. Chi rimane in me e io in lui, fa molto frutto, perché senza di me non potete far nulla.. In questo è glorificato il Padre mio: che portiate molto frutto”
(Giovanni 15,5-8)
 

Il termine “Liturgia” significa: servizio da parte del popolo e servizio in favore del popolo.
Si può leggere quindi in due modi: 
    opera del popolo cioè azione comunitaria, della Chiesa
    opera per il popolo cioè opera di Dio per il suo popolo

I soggetti quindi sono due: DIO e il POPOLO.
Due sono i moti relativi alla Liturgia:
    DISCENDENTE: Dio verso il suo popolo
    ASCENDENTE: la lode del popolo a Dio.

In ogni azione liturgica, cioè, Dio si fa presente per dirci amorevolmente: “Tu sei il mio popolo”, e noi rispondiamo con riconoscenza: “Tu sei il nostro Dio”.
 
 
Cappella Musicale             Chitarristi             Gruppi di Preghiera             Servizio Liturgico