Home‎ > ‎Rubrica del Parroco‎ > ‎

Piccolo diario, piccolo pro memoria

pubblicato 13 nov 2020, 08:46 da Parrocchia BVI   [ aggiornato il 14 nov 2020, 14:45 da Giovanni Vignali ]

 Lunedì sono stato a trovare una famiglia che aveva chiesto un incontro per una breve preghiera. Se le famiglie con anziani, infermi o ammalati desiderano una visita e un momento di preghiera lo segnalino in segreteria parrocchiale e sarà mia premura – osservando tutte le norme anti COVID 19 – passare a trovarli.

Martedì mi sono incontrato con don Tommaso, prete coordinatore della zona, per programmare incontri di formazione con i catechisti delle tre parrocchie. Vi saranno momenti parrocchiali e di zona per verificare cosa l’evento COVID 19 ha significato per l’esperienza catechistica e quali suggerimenti possiamo offrire, per l’anno in corso, nella consapevolezza che è tempo di crisi e tempo dello Spirito (card. Matteo Zuppi).

Mercoledì  vi è stato l’incontro dei volontari del Centro d’Ascolto della Caritas parrocchiale. Hanno partecipato volontari che già da tempo offrono i loro servizi e anche nuovi desiderosi di impegnarsi. Se altre persone fossero disponibili mi possono contattare ed insieme valuteremo le loro disponibilità al servizio in questo ambito privilegiato nella pastorale. È importante ricordare che CdA, distribuzione generi alimentari sono segni della CARITAS parrocchiale la quale a sua volta anima, esprime e sollecita la dimensione caritativa della parrocchia, delle famiglie cristiane e di ciascun cristiano. Approfitto per ringraziare non solo i volontari che con amore, attenzione e passione si impegnano ma anche i molti che continuano a fornire di generi alimentari il nostro centro di distribuzione. Purtroppo non siamo ancora in grado di provvedere alla raccolta e distribuzione degli abiti. 

Martedì e mercoledì vi sono state le prove di canto. La pubblicazione della terza edizione del Messale, con le preghiere rinnovate o anche nuove, con alcune nuove traduzioni e nuove melodie suggerisce di programmare qualche incontro di formazione per tutti ma soprattutto per chi glorifica Dio e serve la comunità nel servizio all’altare, nella proclamazione della Parola di Dio e nel canto liturgico.

Giovedì, venerdì e sabato celebrazione della Riconciliazione o Confessione dei Cresimandi con i loro genitori e madrine a padrini. È un momento importante e di testimonianza riconoscersi tutti realmente peccatori ma anche realmente perdonati da Dio e riconciliati anche tra noi.̀ Venerdì una bella notizia (speriamo si confermi): i lavori nell’edificio ristrutturato termineranno il 31 ottobre e quindi si spera che nella prima settimana di novembre si potrà procedere a portare gli arredi nelle aule. Sarebbe bello potersi organizzare con i ragazzi e le loro famiglie e con i giovani del post Cresima.  Don Giuseppe

Comments