Carità‎ > ‎

Caritas































































Chiunque voglia dare la propria disponibilità per questo importante servizio o voglia avere informazioni, si rivolga al Parroco o direttamente al referente Caritas parrocchiale scrivendo una mail a caritas@bvi.it 


«L’amore del prossimo radicato nell’amore di Dio è anzitutto un compito per ogni singolo fedele, ma è anche un compito per l’intera comunità ecclesiale, e questo a tutti i suoi livelli: dalla comunità locale alla Chiesa particolare fino alla Chiesa universale nella sua globalità». (cfr. DCE, 20).

La Caritas parrocchiale è l’organismo pastorale istituito per animare la parrocchia, con l’obiettivo di aiutare tutti a vivere la testimonianza, non solo come fatto privato, ma come esperienza comunitaria, costitutiva della Chiesa. L’idea stessa di Caritas parrocchiale esige, pertanto, una parrocchia “comunità di fede, preghiera e amore”. Questo non significa che non può esserci Caritas dove non c’è “comunità”, ma si tratta piuttosto di investire, le poche o tante energie della Caritas parrocchiale nella costruzione della “comunità di fede, preghiera e amore”. Come se la testimonianza comunitaria della carità fosse insieme la meta da raggiungere e il mezzo, (o almeno uno dei mezzi), per costruire la comunione. Un esercizio da praticare costantemente.
Dal sito della Caritas Italiana www.caritasitaliana.it

 RIASSUNTO SINTETICO ATTIVITA’ 2016 CARITAS PARROCCHIALE


Le attività caritative svolte nel corso dell’anno 2016 e attualmente esistenti in Parrocchia sono le seguenti :
1)    DISTRIBUZIONE VESTITI e GENERI ALIMENTARI
2)    RACCOLTE di GENERI ALIMENTARI
3)    CENTRO d’ASCOLTO
4)    GRUPPO AZZURRO
5)    PRANZO CARITAS durante la settimana della COMUNITA’ IN FESTA;
altre iniziative collaterali :
6)    “PIANO FREDDO”
7)    “RONDA”



1)    DISTRIBUZIONE VESTITI E GENERI ALIMENTARI
Si  svolge per tutto l'arco dell'anno ad eccezione dei mesi estivi (luglio - agosto e metà settembre) il Sabato mattina dalle ore 9 alle 10.30 nel sottochiesa. Nel mese di Giugno e in settembre/primi di ottobre vengono distribuiti solo generi alimentari.
Il gruppo dei  volontari che  gestisce e collabora nella distribuzione settimanale è formato da  alcune signore della parrocchia, che hanno garantito una presenza costante, da  qualche adulto e  da un buon numero di giovani che si sono avvicendati in vari turni di presenza.
I generi alimentari distribuiti provengono da varie realtà :
-  ogni mese una consegna da parte del Banco Alimentare ;
- raccolta di viveri da parte dei bambini del Catechismo il sabato e la domenica ;
- grandi raccolte periodiche di viveri in Chiesa.
I vestiti in distribuzione vengono portati periodicamente dai parrocchiani e selezionati e sistemati dalle signore della parrocchia.
Le persone assistite, circa 150-160, ma con una frequenza abbastanza irregolare a seconda dei periodi dell’anno, sono in maggioranza stranieri, provenienti dall'Europa dell'Est e dal Nord-Africa, mentre gli italiani, attualmente in aumento, sono circa il 15%.
Secondo quanto disposto dal Banco Alimentare, associazione con la quale la Parrocchia collabora, vengono raccolti i dati anagrafici delle persone assistite, che devono generalmente appartenere alla Parrocchia. Chi ne ha possibilità presenta la dichiarazione ISEE alla segreteria della Parrocchia, che è aperta a tal fine il Lunedì e il Giovedì dalle ore 9.30 alle 12.
E' previsto che ci possa essere un 20% di persone in più rispetto a quelle identificate (senza fissa dimora, frequentatori saltuari o simili).


2)    RACCOLTE DI GENERI ALIMENTARI IN CHIESA
Si svolgono da due anni a questa parte in tre momenti dell’anno : una raccolta in ottobre,  una in Avvento ed una in Quaresima.
I parrocchiani vengono invitati a portare alcuni generi alimentari non deperibili (viene fornito un elenco di generi necessari) alle SS.Messe di sabato e domenica e alcune persone disponibili li raccolgono e li sistemano nella saletta del sottochiesa adibita a magazzino dei viveri.
Le persone disponibili sono normalmente alcuni adulti e diversi giovani secondo i vari turni di presenza. La risposta dei parrocchiani è stata fino ad ora soddisfacente : mediamente vengono portate circa 160 - 180 sportine di generi alimentari.
Molto importante è la raccolta che a turno viene fatta ogni sabato e domenica dalle classi di catechismo che alle SS.Messe del Sabato alle 18 e la Domenica alle 10 portano all’altare durante l’Offertorio alcune ceste di generi alimentari.


3)    CENTRO D’ASCOLTO
Ha iniziato la sua attività nello scorso anno pastorale.
Prima di cominciare l’attività vera e propria c’è stata un’importante fase di preparazione e di formazione per i volontari.
A partire dal mese di Gennaio 2016 si sono svolti incontri di organizzazione e di formazione per i volontari tenuti dalla Caritas Diocesana , mentre in Febbraio i volontari hanno svolto alcuni momenti di “tirocinio” presso il Centro d’Ascolto della Caritas Diocesana.
Dopo questa fase di preparazione, sono state  individuate una trentina di persone indigenti, già conosciute in parrocchia, che i volontari del Centro d'Ascolto hanno incontrato nel mese di aprile attraverso alcuni appuntamenti mirati.
Dal mese di Maggio sono iniziati i colloqui aperti a tutti, con apertura “ufficiale” Sabato 14 Maggio. Dopo la pausa estiva, il Centro ha riaperto a metà settembre. Il Centro è aperto il Sabato dalle ore 10 alle 12 presso la Casa Gialla.
I volontari sono due persone adulte e alcuni giovani come supporto, in particolare per la parte informatica. Comunque due persone sempre presenti ai colloqui. 
La Caritas Diocesana mette a disposizione delle Parrocchie il Fondo di Solidarietà per le Famiglie, voluto qualche anno fa dal Cardinal Caffarra. Alla nostra Parrocchia è stato assegnato un contributo che è servito a soddisfare parzialmente le molteplici richieste dei bisognosi.
Molto importante è la collaborazione con le assistenti sociali del Quartiere, soprattutto per uno scambio di informazioni e di strategie da seguire per i singoli casi.


4)    GRUPPO AZZURRO
E’ presente in Parrocchia da alcuni anni, come momento importante di aggregazione per le persone anziane.
L’incontro si svolge il Giovedì pomeriggio e prevede momenti di preghiera e di convivialità.


5)    PRANZO CARITAS
Nell’ultima COMUNITA’ IN FESTA si è svolto un’importante momento di convivialità con le persone che frequentano la distribuzione degli alimenti il Sabato mattina : è stato infatti organizzato un Pranzo (con un menu appropriato a base di verdure e pesce, data la presenza di particolari esigenze alimentari) che ha visto una buona partecipazione di volontari ma una partecipazione al di sotto delle aspettative delle persone assistite. Si conta di ripetere l’esperienza eventualmente migliorando gli aspetti dell’informazione e degli inviti.


6)    “PIANO FREDDO”
La Parrocchia ha aderito a questa iniziativa del Quartiere Reno, che consiste nel garantire un pasto caldo ed un ricovero serale ad alcune persone senza fissa dimora, nel periodo invernale. L’iniziativa ha preso il via l’inverno scorso e prosegue anche quest’anno ; vede impegnati nella preparazione e nella distribuzione del pasto alcuni adulti della Parrocchia.


7)    “RONDA”
Da alcuni anni alcuni giovani, su iniziativa della nostra Parrocchia e di altre parrocchie bolognesi, sono impegnati in questo importante servizio, che consiste nel portare in orario serale un pasto caldo ad alcune persone senza fissa dimora nella zona della Stazione di Bologna.

Ċ
Giovanni Vignali,
20 ott 2017, 14:47